Migranti, nel decreto sicurezza un fondo ad hoc per i rimpatri

È la proposta che il Viminale ha studiato in accordo con la Farnesina per “dare incentivi ai Paesi che si dimostrano particolarmente collaborativi nel settore del rimpatrio dei clandestini”. La decisione è arrivata, fanno sapere “dopo le aperture del premier, Giuseppe Conte, e del ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi”, a cui Salvini si era rivolto nei giorni scorsi per chiedere di fare di più sul piano degli accordi bilaterali con i Paesi d’origine dei migranti.

Un tavolo tecnico tra gli esperti dei due dicasteri, quindi, potrebbe riunirsi già il 23 maggio, qualche giorno prima dell’appuntamento elettorale europeo. L’auspicio del governo, però, fanno sapere dal ministero dell’Interno, è che dopo il 26 possa essere “finalmente l’Unione europea a farsi carico di questo tipo di interventi”.

Nei giorni scorsi Di Maio aveva punzecchiato l’alleato leghista proprio sul tema dei rimpatri, lamentando l’assenza di misure in questo senso all’interno del testo del nuovo decreto voluto da Salvini. “Un conto è bloccare i porti – aveva detto – altro rimandare a casa migliaia di persone”. Il ministro dell’Interno si era smarcato replicando che “I rimpatri sono accordi internazionali”, e rientrano quindi nella sfera di competenza del ministro Moavero. Ora sul tema sarà anche il Viminale a collaborare con la Farnesina.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-nel-decreto-sicurezza-fondo-ad-hoc-i-rimpatri-1693940.html

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s